Loading
Maude Sauvage

Maude Sauvage

- Artista Visiva -

  • Mostra
    Gallerie Monogramma
    2015
    -

    Roma

  • Libro infinito
    © VisarteVaud, Philippe Weissbrodt
    2014
    -

    Vernice su legno
    56 x 41 cm

  • Piccola ragnatela
    2013
    -

    Vernice su legno
    ∅ 140 cm

  • Toiles d'araignée
    2013
    -

    Bois

  • Le soleil qui marche
    (Il sole che cammina)
    2012
    -

    vernice su legno, bobina di film
    29 x 29 cm

  • Mandalarbre
    (Mandalalbero)
    2012
    -

    vernice su legno, bobina di film
    122 x 80 cm

  • Tapis volant
    (Tappeto volante)
    2012
    -

    vernice su legno
    96 x 79 cm

  • Ciné plein air
    (Cinema all'aria aperta)
    2011
    -

    vernice su legno, bobine
    300 x 55 cm

  • Ciné plein air
    (Cinema all'aria aperta)
    2011
    -

    vernice su legno, bobine
    300 x 55 cm

  • Partition
    (Spartito)
    2011
    -

    vernice su legno
    175 x 90 cm

  • Partition
    (Spartito)
    2011
    -

    vernice su legno
    175 x 90 cm

  • GNOSSIENNE
    2011
    -

    vernice su legno
    126 x 100 cm

  • Rose
    (Rosa)
    2010
    -

    vernice su legno
    4x : 30 x 30 cm

  • Frises musicales
    (Fregi musicali)
    2010
    -

    acrilico su legno
    7x : 200 x 20 cm

  • Frises musicales
    (Fregi musicali)
    2010
    -

    acrilico su legno
    7x : 200 x 20 cm

  • Photo
    (Foto)
    2008
    -

    barca legno dipinto

  • Installation barques
    (Istallazione barche)
    2011
    -

    barca legno dipinto

  • Jardin arborescent
    (Giardino arboreo)
    2009
    -

    acrilico su legno
    350 x 300 x 260 cm

  • Jardin arborescent
    (Giardino arboreo)
    2009
    -

    acrilico su legno
    2x : 30 x 30 cm

  • Totem lion
    (Totem leone)
    2007
    -

    vernice su legno
    110 x 25 cm

  • Totem ventriloque
    (Totem ventriloquo)
    2007
    -

    vernice su legno
    115 x 30 cm

  • Echelle
    (Scala)
    2006
    -

    acrilico su legno
    230 x 60 cm

  • Saule
    (Salice piangente)
    2006
    -

    acrilico su legno
    168 x 90 cm

  • Arbres: ponts ascensionnels
    (Alberi : ponti ascensionali)
    2006
    -

    acrilico su legno
    Installation

  • Baobab
    (Baobab)
    2004
    -

    acrilico su legno
    180 x 110 x 70 cm

  • Arbre totem
    (Albero totem)
    2006
    -

    acrilico su legno
    175 x 90 cm

  • Foufou, Arbre-livre, Arbre ailé
    (Pazzo, Albero-libro, Albero alato)
    2006
    -

    acrilico su legno

  • Mostra « Bruit » (Rumore)
    Visarte Genève, Villa Dutoit, Ginevra
    2015
    -

    Installazione « PARTITION » (Spartito)
    Composizione musicale (la Foresta, il Mare)
    da Stefano e Fabio Faggioni, musicisti




  • PARTITION (Spartito)
    2015
    -

    Composizione visiva
    Vernice su legno
    175 x 90 cm

  • GNOSSIENNE
    2015
    -

    Vernice su legno
    Composizione musicale Stefano Faggioni

    126 x 100 cm

  • Mostra
    Galleria Monogamma
    2015
    -

    Roma

  • Bobines é-toilées
    2015
    -

    Incisione su legno
    30 x 20 cm

  • Piccole ragnatele
    2015
    -

    Tutto si collega - Incisioni su legno
    12x: 20 x 15 cm

  • -
    2015
    -

    Incisione su legno
    20 x 15 cm

  • -
    2015
    -

    Incisione su legno
    20 x 15 cm

  • Sorella Luna
    2015
    -

    Incisione su legno
    4x 12 x 30 cm

  • Equinoxe
    (Equinozio)
    2007
    -

    Bronzo
    66 x 48 x 38 cm

  • Equinoxe
    (Equinozio)
    2007
    -

    Bronzo

  • Calice
    (Calice)
    2007
    -

    Bronzo
    34 x 13 cm

  • Chapeau pointu
    (Cappello a punta)
    2007
    -

    Bronzo
    34 x 19 cm

  • Ange et Ancre
    (Angelo e Ancora)
    2007 / 2008
    -

    Bronzo
    36 x 27 cm / 38 x 27 cm

Mostre personali
_

2015 Dialogo con i miei invisibili, Galleria Monogramma, Via Margutta, Roma.
2011 En m’arche!, Galleria Nelly L’Eplattenier, Losanna, Svizzera.
2009 Attraverso le finestre, Galleria La Cuba d’Oro, Roma, Italia.
2009 - 2013 Jardin arborescent (Giardino arboreo), Centro clientela tl Flon, Losanna, Svizzera.
2007 Composizioni modulari, legno e bronzo, Galleria Arcane, Corcelles / Neuchâtel.
2006 Arbres: ponts ascensionnels, compositions modulaires tridimensionnelles (Alberi: ponti ascensionali, composizioni modulari tridimensionali), Galleria Nelly L’Eplattenier, Losanna, Svizzera.
2004 Composizioni modulari, Galleria Nelly L’Eplattenier, Losanna, Svizzera.
2001 La Valigia di Maude, Associazione Culturale Lignarius, Roma, Italia.

Mostre collettive
_

2015 Die Welt retten Ex Voto (Salvare il mondo Ex voto), Visarte Basel, Projektraum M54, Basilea.
2015 Bruit (Rumore), collaborazione con i fratelli Faggioni, musicisti, Visarte Genève, Villa Dutoit, Ginevra.
2014 Galleria d’(A), Losanna.
2013 Les mains regardent (Le mani guardano), Galleria Ergasia, Prilly - Losanna.
2013 Hiver La Place Suisse des Arts, arte contemporanea internazionale, Losanna, Svizzera.
2012 Galleria En Beauregard, Montreux, Svizzera.
2012 Show your colours, Espace Arlaud, Losanna, Svizzera.
2012 Mise à sac, Visarte Genève, Villa Dutoit, Ginevra, Svizzera.
2011 Aux yeux de tous, Visarte Vaud, mostra di sculture all’aria aperta, Parco Mon Repos, Losanna, Svizzera.
2011 Elementi di scena per l’adattamento teatrale per l’opera teatrale “Les larmes de ma mère” (Le lacrime di mia madre) di Michel Layaz, scenografia Philippe Jeanloz, Maison de Quartier Sous-Gare, Losanna, Svizzera.
2010 Arte contemporanea svizzera N6, C.P.L.N, Scuola d’arte e dei mestieri, Neuchâtel, Svizzera.
2009 Visarte Vaud, Habitat et Jardin, Losanna, Svizzera.
2009 In the box Visarte Suisse, Halles Usego, Sierre, Svizzera.
2008 Frontiere Visarte Suisse, Museo d’arte e di storia, Neuchâtel, Svizzera.
2008 Jetzt Kunst 08, Arte svizzera contemporanea all’aria aperta, Schüpfen / Berna, Svizzera.

Biografia
_

Maude Sauvage è nata a Losanna, in Svizzera, dove abita e lavora e dove si è laureata in Lettere nel 2001 - storia dell'arte (tesi: Rappresentazione del calcio nella pittura, tedesco, francese). Ha studiato Pittura e Incisione all'Accademia di Belle Arti di Roma (Via Ripetta). Nella sua tesi finale ha argomentato sul rapporto Pittura/Musica. Dal 2007 è membro di Visarte, associazione professionale di pittori, scultori, architetti svizzeri. Ha lavorato in diversi campi: nell'arte del fondere (2007 fonderia di bronzo da Albert György, Le Moulin, Ogens, Svizzera), nel cinema d'animazione (2013 corso con Robi Engler e Stéphane Rudaz, La Distylerie, Fleurville, Francia), nell'incisione su legno, stampa giapponese (2014 - 2015 con Miriam Zegrer, La Filature, La Sarraz, Svizzera). Espone i suoi lavori regolarmente in Svizzera.

Testo artistico
_

Le creazioni di Maude Sauvage si fondano sulla composizione modulare. Ci si trovano moduli circolari, come il semicerchio – simbolo di apertura e di arco di ponte – e il cerchio – forma archetipale universale. Maude Sauvage mette unisce queste parti modulari di legno (ponti) in piccoli e grandi formati.

Così, questo stesso modulo le offre la possibilità di creare e di scoprire all’infinito nuove forme, in un modo insolito.

Il mondo degli alberi – ponte tra cielo e terra – è una fonte d’ispirazione, per la sua molteplicità formale.

Altre fonti di ispirazioni spirituali profonde sono i mandala oppure i totem.

Il legame tra musica e arte è un concetto fondamentale nello sviluppo della creatività di Maude Sauvage.
Il tema della musica, così essenziale per Maude e già così presente in ogni sua espressione artistica, viene ripreso spesso nelle sue opere con la rappresentazione di melodie visive o di grafie musicali astratte.
Nel febbraio 2015, per l'opera visiva "Partition", esposta alla mostra "Bruit" (Villa Dutoit, Visarte Genève, Ginevra), i fratelli musicisti Stefano e Fabio Faggioni hanno creato una composizione musicale; e a luglio dello stesso anno per l'opera tridimensionale "Gnossienne" esposta a Roma (Galleria Monogramma, Via Margutta) Stefano Faggioni ha composto una musica particolarmente intensa valorizzando l'intera mostra (www.faggioni.org).
In entrambi gli eventi musica e arte si sono compenetrate, pur mantenendo ciascuna la propria identità di linguaggio.

Nella serie di stampe ottenute tramite incisione su legno (tecnica delle stampe giapponesi) Maude Sauvage interpreta forme già sviluppate in precedenza, ispirate al disegno della ragnatela. Le stampe ci riportano alle composizioni modulari tridimensionali. Le qualità scultoree si percepiscono, nell'immagine stampata, dai colori che si sovrappongono e giocano con le fibre del legno.
In questo modo Maude Sauvage esplora un nuovo metodo di lavorare il legno tramite incisione.

La tela
Acchiappasogni oppure agguato ?
Forte oppure fragile ?
Tutto è appeso a un filo.



Il mondo poetico, che nutre quello artistico di Maude Sauvage, è nella contemplazione di ciò che la circonda, in ogni forma libera, nelle molteplici e infinite combinazioni geometriche, da individuare ed elaborare in creazioni, messaggi, metafore.
La sua prima mostra "La Valigia" a Roma, già preannunciava lo svolgimento, fino ad oggi, dell'allusione ad un viaggio esplorativo tra linee geometriche, quelle del labirinto, risaputo simbolo complesso dell'uomo alla ricerca del mistero. A seguire "Attraverso le Finestre" a Roma, Galleria "La Cuba D'Oro", le finestre ad arco, sette come le note musicali, i colori, i giorni della settimana. L'arco che come forma geometrica suggerisce il ponte che unisce due rive, due mondi, due contatti, è anche un semicerchio che a sua volta rimanda a mille altri simboli e forme varie. Da qui ad arrivare ad utilizzare oggetti di scarto in legno a forma d'arco e creare altri svariati oggetti, contemplati nel mondo reale, componendo i vari pezzi in legno, non è stato un passo lungo per Maude che, con felice immaginazione, è andata via via creando oggetti che unissero tra loro arti e culture diverse.

Gemma Ravanello